Il Portogallo, paese che vanta una ricca storia di navigazione marittima e scoperte, si affaccia dalla penisola iberica sull’Oceano Atlantico. La storia del Portogallo ha avuto un impatto duraturo sulla cultura del paese: l’influenza moresca ed orientale sull’architettura e sulle arti è notevole.

Negli ultimi tremila anni si sono susseguite numerosissime civiltà in Portogallo. Le culture fenicia, greca, celtica, cartaginese, romana e araba hanno tutte lasciato tracce. Nel XV secolo gli intrepidi esploratori marittimi portoghesi, guidati da Vasco de Gama, hanno scoperto nuovi territori, che hanno a poco a poco portato alla nascita di un vero e proprio impero portoghese d’oltremare.

 

 

ALGARVE

L'Algarve, la provincia piú piccola del sud del Portogallo, ci offre una costa affascinante in cui le capricciose forme rocciose dell'ovest contrastano con le ampie e ondulate spiagge dell'Algarve sabbioso. La regione dispone di spiagge e paesaggi naturali bellissimi ed è la principale regione turistica portoghese. La massima elevazione è la Serra de Monchique. Uno dei maggiori complessi turistici europei si trova in Algarve: si tratta di Vilamoura, vicino alla spiaggia di Falésia (comune di Loulé).

Fu l'ultima parte del Portogallo ad essere conquistato definitivamente dai Mori, durante il regno di Don Alfonso III. Nei secoli XIV e XV era in funzione a Sagres, nell'estremo sud-ovest, vicino a Capo de São Vicente, una scuola di navigazione e cartografia, fondata dall'infante Don Enrique (figlio del re Giovanni I), fondamentale durante l'epoca delle scoperte portoghesi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home Page