ban


map
- Il nostro itinerario-

GALLERIA FOTOGRAFICA


Pochi giorni per scoprire una delle Isole dell’arcipelago delle Canarie e precisamente l’Isola di Tenerife. Tenerife denominata, l'isola dell'eterna primavera! Il modo migliore per visitarla è farlo non da turista ma da persona che ama la natura. Con questo spirito bisogna visitare anche il Parco Nazionale del Teid.

Quest’isola si può difinire l’isola dai due volti. La costa nord e la costa sud, in mezzo il maestoso vulcano Teide che con i suoi 3780 m.c.ca è uno dei vulcani attivi più alti d’Europa. Secondo noi la parte più bella e forse più autentica è senza dubbio la costa nord. La cittadina di puerto La Cruz è molta caratteristica. Il lungomare con la sua passeggiata pedonale in acciottolato è splendida, cosi le piscine di Martianez di acque di mare, curatissime e esteticamente molto belle che costeggiano tutto il lungo mare. La parte sud con la Costa Adeje, che assieme a Los Cristianos e Playa de Las Americas forma uno dei resort estivi a più alta densità turistico-abitativa di tutta la Spagna. Qui cambia tutto, sembra di essere in un’altra isola. E’ tutta un’altra atmosfera, certamente più vacanziera ma anche meno autentica non più vegetazione tropicale ma deserti, non più aperitivi chic ma pub con l’happy hour, non più ristorantini tipici ma cucina internazionale, hamburger e menu in inglese, e soprattutto non si parla più spagnolo ma inglese.

La cosa che più ci ha colpito è stato senza dubbio il Parco del Teide Patrimonio Unesco. L’abbiamo Attraversato lungo tutto il suo dorsale, dalla cittadina de La Esperanza fino a Adaje, attraversando paesaggi verdissimi con altissime pinete, poi deserti e crateri che sembravano paesaggi lunari. Poi penso che sicuramente una delle spiagge che più abbiamo apprezzato è stata quella del Médano che prende il nome di questa graziosa cittadina situata nella parte meridionale di Tenerife. Nonostante sia stata relativamente risparmiata dalla cementificazione degli anni Sessanta, i centri turistici Playa de las Americas e Los Christianos hanno superato El Médano per numero di turisti. Un fatto, questo, incomprensibile perché El Médano si trova direttamente sulla spiaggia di sabbia naturale più lunga dell'isola, che misura oltre 3 chilometri. A El Médano, inoltre, il sole è una certezza come in nessun'altra località dell'isola: qui il sole splende ancora più spesso che a Los Americas o Los cristianos Moltissimi "tinerfeños" trascorrono le vacanze estive a El Médano, trovando questa località (anche noi) notevolmente più bella delle "roccaforti" turistiche di cui si parlava poc'anzi; ecco perché numerosi abitanti benestanti del luogo possiedono anche un appartamento. El Médano è nota in tutto il mondo come paradiso dei surfisti.

Anche oggi, come in passato, qui vengono addirittura disputate competizioni per la coppa del mondo. Il motivo è semplice: a El Médano spira quasi sempre un vento costante e gradevole, che rende sopportabili anche le giornate più calde. Il nostro soggiorno si è concluso proprio qui a El Medano e sicuramente la prossima sarà la nostra base per scoprire altri angoli nascosti di questa magnifica Isola dell’eterna primavera.

Home Page

linea